Note di regia

Le Avventure di Sally è un format, brevettato nel 2011, strutturato su molteplici livelli narrativi: la voce fuori campo, la recitazione degli attori – che recitano dal vivo sopra una traccia audio pre-registrata – e un linguaggio televisivo basato su 15 punti camera e 30 inquadrature definite, che compongono la narrazione.
La recitazione e l’espressività degli attori enfatizzano i valori educativi presenti nelle storie e stimolano l’immaginazione dei bambini, aiutandoli a fare propri i singoli insegnamenti.

Grazie a questa precisa struttura narrativa e di regia, Le Avventure di Sally ha un impatto magico e allo stesso tempo rassicurante sui bambini, che in ogni puntata entrano in un mondo “sicuro”, in cui la ripetizione e i codici linguistici li fanno sentire in un ambiente familiare. La Fattoria di Sally ha sempre la stessa scenografia, le stesse inquadrature e i cinque personaggi principali: a partire da questa struttura, in ogni episodio c’è un nuovo personaggio o un nuovo oggetto magico e misterioso, creando una nuova magica avventura entro una cornice definita.

Le Avventure di Sally è girato come uno spettacolo dal vivo, in cui gli attori possono ripetere perfettamente la propria parte. Questa struttura ha permesso alla serie Tv di diventare uno spettacolo itinerante, in cui i bambini assistono allo show che prende vita davanti ai loro occhi e, contemporaneamente, possono guardare la versione televisiva su grandi schermi, perfettamente sincronizzata.